Bitcoin, la bolla “austriaca”

Keynes blog

di Sebastiano Marino per Keynes Blog

Il Bitcoin, la moneta elettronica che sta facendo sempre più parlare di sé, nata nel 2009 dalla mente di uno sviluppatore anonimo che si fa chiamare Satoshi Nakamoto, aspirava a diventare un’alternativa alle valute nazionali a circolazione forzosa che sono sotto il controllo delle rispettive Banche Centrali.

Questa nuova moneta entrò così subito nelle simpatie degli esponenti della scuola austriaca che la collegarono al celebre pamphlet di Friedrich Hayek del 1976 “La Denazionalizzazione della Moneta”, in cui si proponeva di concedere ai privati la possibilità di emettere la propria moneta fiat, anche senza un legame intrinseco con delle commodities come l’oro. In tal modo, secondo Hayek, si sarebbe sottratto tale potere esclusivo alle Banche Centrali, e in via indiretta agli Stati, che attraverso l’emissione monetaria manipolano i tassi di interesse e l’inflazione per scopi di politica economica e provocano di…

View original post 271 altre parole

Annunci

Lascia un Commento (i commenti offensivi, di tono sessista, razzista e simili, non saranno pubblicati)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: